CALCIO 5/Fle – La Vittoria Calcetto rimane in “A”.

bloc 1

 Il pareggio serve al Vittoria Calcetto per rimanere in serie A. Il prossimo anno sarò però più impegnativo. Si parla già di rafforzare la squadra. Mentre la società chiede più attenzione dal Comune e, perchè no, anche dalla Città tutta.

VITTORIA – Partita del cuore giocata con tutto l’entusiamo possibile da parte della Vittoria Calcetto che nel ritorno dei play out di serie A femmnile – calcio a 5 – si è giocata la permanenza in serie “A”.

Forte della vittoria dell’andata per 1-a-0, per le ragazze in rosso di Vittoria bastava anche un pareggio. E pareggio è stato, permettendo alla squadra del presidente Leta di rimanere in A e continuare questa esperienza.

La partita è stata tirata con il Martina Franca impegnato a fare un gioco che, a tratti, ha anche messo in difficoltà il Vittoria. Per i primi 15′, il MF ha tenuto lontano dalla sua porta le ragazze di mr Nobile premendo con costanza sulla difesa bianco/rossa. Un pressing che ha messo in evidenza le doti di Simona D’Angelo, il portiere del Vittoria che, oggi assieme alla bomber Claudia Ricupero, si è guadagnata “la giornata”. Diversi, infatti, gli interventi di Simona, tra cui anche un rigore parato e che ha permesso alla squadra di agguantare il pareggio.

I gol del Vittoria tutti “made in Ricupero“, con Claudia scatenata e che ha fatto anche il suo numero – sul 3-a-2 – con una discesa solitaria, un tiro in porta respinto dal portiere del Martina Franca che Ricupero .. recupera e stampa in porta: tutto da sola.

FOTO SU FACEBOOK

Alla fine, il risultato beffardo per il Martina Franca del pareggio 3-a-3 ha messo però il Vittoria Calcetto in condizioni di permanere in Serie A. Una serie affrontata quest’anno con l’impegno delle novizie e che ha dimostrato tutta la difficoltà della grande serie.

Adesso 15 giorni di vacanza e poi ancora a lavoro – dice il presidente Leta perchè il prossimo anno vogliamo affrontarlo in maniera diversa. Durante quest’anno abbiamo già vagliato qualche ragazza che possa rafforzarci per il prossimo anno“.

E cambi di allenatore” – chiediamo.

Non se ne parla neanche“, dice secco Leta.

Da evidenziare la discreta presenza del pubblico e la mancanza, sottolineata anche dalla dirigenza, di rappresentanti del comune, cosa che avrebbe certamente fatto piacere alla società come momento di attenzione verso gli sforzi e le energie impegnate anche per dare lustro alla città._

 

Ti è piaciuto questo articolo?

Leave a Reply

Your email address will not be published.