BASKET/A – Prima di ritorno. In bocca alle “lupe”.

bloc 1

 “In bocca alle lupe”. E’ l’esordio del ritorno di basket serie A per la Passalacqua che, appunto, va a far visita alle venete di San Martino di Lupari (PD).

.

La Fila San Martino di Lupari
La Fila San Martino di Lupari

.

 RAGUSA – E’ dal 28 dicembre scorso che le atlete della Passalacqua sono ritornate sul parquet per riprendere gli allenamenti in vista del riavvio della stagione di basket/A femminile che ha concluso la fase di andata prime delle feste natalizie.

E la prima partita, domenica 5 alle ore 18 fuoriscasa, non si presenta tra le più complesse del calendario perchè sotto la mira delle ragazze di coach Molino vanno le luparensi della Fila che, all’andata, furono sconfitte con un sonoro 88-a-31. Di fronte quindi le prime del campionato (seconde in classifica per sconfitta diretta) con 20 punti contro le terzultime con 6 punti.

La Passalacqua conosce San Martino di Lupari perchè lo scorso anno partecipò, da vincitrice del campionato di A2, anche se arrivò seconda sconfitta dalla Reyer Venezia.

Final Four, peraltro, che quest’anno, dobbiamo scommetterci e lavorarci, dovranno essere fatte a Ragusa. E Gianstefano Passalacqua il patron della squadra di Ragusa, è dallo scorso anno che chiede alla federazione di poter organizzare in Sicilia questa festa del basket.

Ragusa ha tutte-tutte le caratteristiche per poterlo fare: una squadra super, un palazzetto di livello “scandinavo” (fosse solo per il legno delle capriate), una location “de luxe” (a marzo si possono pure fare il bagno a mare), oltre che un livello di servizi che in Sicilia non ha eguali.

Ranghi completi, quindi, per la trasferta della Passalacqua con tutte le ragazze rientrare dalle loro vacanze familiari.

Andiamo ad affrontare una squadra – dice il coach biancoverde – che in questo momento come organico è praticamente la stessa rispetto al girone d’andata, ma che in casa ha sempre fatto bene, e che quando ha perso lo ha fatto con scarti certamente inferiori rispetto all’esordio di campionato nel quale ci eravamo imposti per 88-31. Noi puntiamo a fare sempre il nostro gioco ed a continuare nella buona striscia di risultati che ci ha visto arrivare a pari punti con Schio al termine del girone d’andata”.

Ha ripreso intanto a correre anche capitan Paola Mauriello che dovrebbe essere disponibile per la fine di gennaio.

Il match di domenica avrà inizio alle ore 18,00 e sarà arbitrato da Wassermann di Pordenone, Maffei di Preganziol e Nioi di Assemini.

 .

Lo splendido "PalaMinardi", il palazzetto di Ragusa degnissima cornice per ospitare le Final Four 2014 di A.
Lo splendido “PalaMinardi”, il palazzetto di Ragusa degnissima cornice per ospitare le Final Four 2014 di A.

 

Ti è piaciuto questo articolo?

Leave a Reply

Your email address will not be published.