Annunziata Serie C: chiusa per ‘problemi societari’

Le ragazze della Annunziata/Chiaramonte in presentazione

COMISO/CHIARAMONTE – Serra ufficialmente i battenti la Annunziata Chiaramonte che militava nel campionato di serie C. La rinuncia ha ufficialmente raggiunto i vertici della federazione e la squadra non fa più parte del calendario del campionato di C femminile.

La società doveva rientrare in campionato dopo le vacanze natalizie ma ha invece dato forfait.

Sulle motivazioni, nessuna indicazione ufficiale dalla dinamica presidentessa/giocatrice Rosanna Paravizzini che si trincera dietro un ‘problemi di natura societaria’, smentendo tra l’altro le voci che volevano la squadra a corto di giocatrici.

L’innesto Comiso/Chiaramonte pare infatti avesse portato ad una difficile logistica di allenamenti tra le ragazze residente nelle due città con frequenti assenze delle une o delle altre. Una ipotesi smentita dalla presidentessa che invece sottolinea come le ragazze avessero dato la massima disponibilità.

A guidare la squadra era stato chiamato Gianni Azzara, uno che nell’ambiente passa per uno tosto, che sa il fatto suo e che aveva dichiarato, in avvio di questo campionato, di voler lasciare un’impronta nel campionato di C.

Una schiacciata in partita

Nata dalla fusione tra la Annunziata Comiso con innesti di Chiaramonte, la società si è sempre divisa tra questa doppia ‘cittadinanza’ alla ricerca di una integrazione che, come spesso accade, non da buoni risultati né, soprattutto, di lungo periodo.

A Comiso così rimane, unica rappresentante del volley femminile ‘alto’, la corazzata Ardens, forte non solo della propria squadra ma, sopratutto, della propria esperiente dirigenza.

Ferma la C, comunque la società continua nella sua presenza nel volley giocato con la squadra di Under18.

Ti è piaciuto questo articolo?

Leave a Reply

Your email address will not be published.