SCHERMA – Giorgio Avola non parla bene il russo.

bloc 1

Quattro giorni di impegni internazionali che hanno visto gli atleti della Conad Scherma Modica competere sulle pedane di Bolzano e San Pietroburgo.

Leandro Giurdanella

MODICA – La Scherma Modica in tour. A Bolzano, dove si è svolta la prima edizione del Trofeo Mangiarotti, gara internazionale riservata alla categoria under 14, sia Carolina Cavallo che Massimo Arezzo hanno ben figurato, ottenendo un ottavo posto in classifica finale.

Entrambi gli allievi del Maestro Migliore sono arrivati sino ai quarti di finale dopo un’ottima tenuta di gara e si sono arresi ad un passo dal podio, accedendo comunque alla finale a otto.

Risultati che fanno certamente ben sperare in chiave futura vista la disinvoltura con cui i protagonisti del vivaio modicano hanno inziato ad approciarsi con gli impegni internazionali.

GIORGIO AVOLA IL RUSSO – A San Pietroburgo, invece, è andata di scena la terza tappa del circuito di Coppa del Mondo di fioretto maschile. Giorgio Avola si è nuovamente fermato agli ottavi di finale, sconfitto dal vincitore della prova, il britannico Davies, col punteggio di 12-15. Avola aveva superato nei turni precedenti il tedesco Wessels per 15-5 ed il russo Rigine per 15-7.

Questo risultato mantiene comunque stabile la posizione di Avola nel top ten del Ranking mondiale, in attesa della tappa italiana che si svolgerà a Venezia domenica 17 marzo dove “il Conte” potrà beneficiare del tifo di casa.

Chiusa la parentesi internazionale, al PalaMoak si lavora già per il prossimo impegno in calendario. Sabato 9 e domenica 10 marzo a Messina si svolgerà l’ultima tappa regionale under 14 dove la Conad Scherma Modica sarà presente con ben 51 atleti di tutte le categorie, sia nella spada che nel fioretto._

Ti è piaciuto questo articolo?

Leave a Reply

Your email address will not be published.